Due grandi incendi sono scoppiati oggi in Grecia: uno sul monte Imetto, vicino ad Atene, e l'altro a Laconia, nel Peloponneso, a 300 chilometri dalla capitale, dove sono stati fatti evacuare due villaggi.

L'incendio in atto sul Monte Imetto, a una decina di chilometri di distanza dalla capitale greca, sta ricoprendo Atene di una densa nube di fumo, senza però minacciare le abitazioni più vicine, stando a quanto riferito dalle autorità. "Trenta veicoli e 30 vigili del fuoco sono sul posto e stanno per essere inviati due elicotteri. Per ora le abitazioni non sono a rischio", riferisce una fornte. L'incendio a Laconia, invece, ha già bruciato case e due villaggi sono stati fatti evacuare, stando a quanto riferito dal sindaco del comune di Monemvasia, Iraklis Trichilis. "È l'inferno in questo momento, ci sono centinaia di focolai", ha detto alla televisione Skai. Sul posto stati inviati 50 vigili del fuoco muniti di 35 veicoli, quattro aerei e due elicotteri, "ma i venti sono forti e le temperature elevate", ha ammonito il capo della protezione civile Tassos Mavropoulos. Un centinaio di persone sono intrappolate su una spiaggia nella zona Laconia, nel Peloponneso meridionale, a causa degli incendi scoppiati nella foresta circostante. Lo riportano i media greci, specificando che un mezzo della Guardia costiera ed altre imbarcazioni stanno cercando di mettere in salvo i bagnanti bloccati, ma le operazioni sono ostacolate dal mare grosso.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information