Un ex membro di Al Qaida ha detto di aver sentito da un gruppo jihadista siriano che il capo della rete terrorista, l'egiziano Ayman al Zawahri, lascerebbe libere le branche in ogni Paese, compreso il Fronte al Nusra in Siria, di slegarsi dall'organizzazione e "fondersi con altri movimenti jihadisti".

Compreso dunque l'Isis. A dirlo, secondo il quotidiano panarabo Al Hayat, è Ayman al Din, indicato anche come "spia dei servizi segreti britannici" secondo il quale Al Zawahri potrebbe decidere di sciogliere Al Qaida entro l'anno".

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information