Decapitati con una motosega. Lo scempio è opera del gruppo terroristico Boko Haram, in Nigeria. Lo riferisce un parlamentare locale. Le vittime sono 23 persone della cittadina di Buratai, nel Nordest del martoriato Paese africano, dove si stanno svolgendo, seppur nel caos, le elezioni presidenziali e parlamentari.

I terroristi islamici fondamentalisti hanno anche bruciato le case delle persone barbaramente uccise. Altre 32 persone sono state ferite e ora in ospedale.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information