Con l'accusa di aver abusato sessualmente di alcune prostitute che aveva fermato per controlli e' stato condannato a 4 anni di reclusione dal gup del tribunale di Roma, Flavia Costantini, l'agente della polizia ferroviaria Roberto Tavano. Il giudice ha anche deciso per lui l'allontanamento dalla polizia di Stato.

La decisione e' avvenuta con rito abbreviato, mentre altri tre poliziotti indagati sono stati rinviati a giudizio per rispondere sempre delle accuse di concussione e violenza sessuale.





Leggi anche: