E' inquadrata nel mondo della prostituzione e della supremazia per il controllo territoriale, l'operazione portata a termine a Roma dagli agenti del commissariato Viminale che si e' conclusa con l'arresto di quattro persone e il sequestro di due pistole.

Due uomini di nazionalita' albanese e due donne romene, di eta' compresa tra i 20 e i 36 anni, sono stati arrestati dalla polizia per detenzione abusiva di armi comuni da sparo e ricettazione.





Leggi anche: