"La Regione Campania ha voluto raccogliere l'appello dei vescovi monsignor Michele De Rosa e Valentino Di Cerbo di intervenire sugli edifici di culto danneggiati dal recente terremoto nelle province di Caserta e Benevento, anche perchè a Piedimonte Matese tutte le chiese sono state danneggiate, chiedendo ai presuli di individuare per ciascuna delle due diocesi interessate e per ciascuna comunità colpita le priorità".

E' quanto ribadisce il sindaco di Faicchio, Mario Borrelli, in seguito all'incontro che si è tenuto nel suo comune con i sindaci dell'area del Matese interessata dal sisma del 29 dicembre con la partecipazione dell'assessore regionale alle Attività Produttive, Fulvio Martusciello, e del consigliere regionale e Presidente della Commissione Ambiente, Luca Colasanto. "Riconoscenza - dice Borrelli - va data alla Regione Campania per aver destinato una somma di 2,5 milioni di euro agli edifici di culto e per l'impegno ad avanzare, nelle sedi opportune, quanto deciso e sottoscritto in assise. Un pensiero particolare va poi ai nuclei sfollati ai quali esprimiamo la nostra vicinanza e chiediamo di far proseguire le procedure di accertamento. Noi tutti - continua il primo cittadino - confermiamo la gratitudine al presidente Caldoro per l'attenzione che vorrà rivolgere a questo territorio già martoriato per la crisi economica in atto".

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information