Pin It

Buone notizie per uno dei due operatori antincendio della comunità montana del monte Maggiore: migliorano le condizioni di Orfeo Matarazzo che - nel primo pomeriggio di mercoledì - è rimasto gravemente ferito sul versante montuoso tra Giano Vetusto e Rocchetta e Croce a causa dell'improvvisa deflagrazione di un ordigno bellico, presumibilmente risalente al secondo conflitto mondiale. L'uomo, trasportato in eliambulanza al Cardarelli di Napoli in stato di incoscienza, sta bene ed è vigile e, ieri mattina, è stato pure trasferito in reparto dopo aver trascorso la notte in rianimazione. I medici preferiscono trattenerlo per scongiurare i postumi di eventuali traumi o lesioni interne, ma le sue condizioni sembrano non destare più preoccupazioni.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information