Un’aggressione vera e propria quella consumata da parte di un giovane 18enne di Arienzo e di un commerciante 51enne nei confronti di un clochard lasciato a terra sanguinante e trovato poco dopo. I 2 hanno avuto una grave lite con l’uomo senza fissa dimora, 30enne originario di Genova, perché voleva entrare nell’esercizio commerciale di proprietà del commerciante caudino. Sarebbe stato il 18enne a sferrare la coltellata all'addome dell'uomo che poi si sarebbe allontanato a piedi, ferito, fino ad arrivare al distributore di più vicino situato lungo l’Appia dove è stato ritrovato e soccorso. Agli operatori del 118, il clochard aveva inizialmente riferito di essersi ferito da cadendo.

Le indagini dei carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Montesarchio, insieme a quelli della stazione di Arpaia e di Arienzo, coordinati dal pm Maria Colucci, hanno però ricostruito i fatti grazie ai video delle telecamere poste fuori il negozio nonostante il 51enne avesse provato a cancellarle. L’uomo aggredito è stato ricoverato all’ospedale Rummo ed è fuori pericolo. Il ragazzo che avrebbe sferrato la coltellata invece si trova nel carcere di contrada Capodimonte a Benevento e dovrà rispondere di tentato omicidio. Il complice 51enne è agli arresti domiciliari è accusato di favoreggiamento.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information