Antonio Carlo D’Onofrio, detto “o mangiavatt”, 42enne di San Felice a Cancello, è stato condannato a cinque anni e due mesi di reclusione e 20 mila euro di multa. E’ stato il giudice Rosaria Dello Stritto ad infliggere la condanna, sopraggiunta dopo che D’Onofrio fu arrestato col figlio per spaccio di droga. Il pregiudicato era difeso dall’avvocato Iodice e ha ottenuto il beneficio della riduzione della pena, altrimenti gli sarebbero stati nove. Nella stessa vicenda è stato assolto il giovane figlio, il 22enne Carmine D’Onofrio, difeso dall’avvocato Orlando Sgambati, per non aver commesso il fatto. I due erano finiti nei guai nel settembre 2018 per spaccio di droga. D’Onofrio senior fu condotto in carcere, mentre per il figlio fu spiccato provvedimento di solo divieto di dimora. I fatti riguardano presunte cessioni di droga avvenute nella settimana dal 20 al 27 ottobre 2016. I D’Onofrio furono incastrati da alcuni filmati delle telecamere di sorveglianza poste lungo il perimetro di via Roma e vico Castello, in cui gli episodi di cessione di stupefacenti registrati sono stati tanti.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information