Dieci giorni di sospensione per sette dipendenti. Questo è l’epilogo di alcuni litigi avvenuti all'interno dell'ospedale Moscati di Aversa. Il provvedimento è stato firmato dal direttore sanitario del nosocomio, Angela Maffeo. In particolare si tratta di due specifici episodi. L'ultimo nell'unità operativa di Ostetricia e Ginecologia per il quale è stato raggiunto anche il dirigente del reparto Francesco Forleo, da poco eletto consigliere comunale nella città normanna. Nella nota, la Maffeo segnala una lite e contesta una serie di comportamenti ai tre destinatari. Addirittura, si evince che la dirigente sarebbe stata oggetto di minacce e imputa questi atti al responsabile facente funzioni del reparto. Ma non solo. Fra colleghi ci sarebbero state manifestazioni di aggressività reciproca anche alla presenza di alcuni pazienti. Infine, il reparto avrebbe molte vertenze in corso con gli utenti e il numero dei ricoveri per parti sarebbe diminuito. Per questi motivi la Matteo ha predisposto la sospensione di tre dipendenti per "gravi scorrettezze e, soprattutto, per le gravi responsabilità e possibilità di errori nei confronti dei pazienti". Allo stesso tempo, la dirigente invoca un provvedimento disciplinare da parte dei vertici dell'Asl.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information