Una tragedia familiare da far tremare i polsi quella vissuta nel pomeriggio di ieri a Vairano Patenora. Una storia di violenza domestica, una tragedia annunciata, dove le vessazioni di un uomo che non vuole accettare la fine di un matrimonio si fanno sempre più pesanti nei confronti della moglie. Tanto da sfociare in una vera e propria strage. Marcello De Prata, questo il nome, ha ammazzato a colpi di pistola la moglie Antonella Laurenza, la sorella di lei, ferito i suoceri e poi si è tolto la vita. I familiari raccontano come detto di una tragedia annunciata. Le violenze nel tempo diventavano sempre più preoccupanti e in molti avevano suggerito ad Antonella di sporgere denuncia ma lei non voleva mettere nei guai il padre dei propri figli e temeva anche la reazione del marito per la possibile compromissione della carriera militare a seguito di una denuncia. E così è andata a finire che ieri durante un pomeriggio qualsiasi l'incubo è precipitato in un orrore impensabile, una tempesta di spari, sette proiettili esplosi dall'arma in dotazione al finanziarie hanno cancellato la famiglia Laurenza. Una tranquilla esistenza nella centralissima via Roma di Vairano, sotto la cartoleria di papà gestita dalla figlia Antonella, sopra i due appartamenti dove vivevano genitori e figlia. Per terra i corpi senza vita di Antonella, 45 anni e di sua sorella Rosanna, 43 anni. Più in là, coperti di sangue i genitori delle due, feriti ma per fortuna non gravemente, e poi il cadavere di Marcello De Prata, suicida con un colpo di pistola alla tempia.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information