Pin It

La Guardia di Finanza di Caserta ha sequestrato beni per 41 milioni di euro all'imprenditore Pasquale Piccirillo, 54 anni, titolare di imprese operanti nei settori sanitario, editoriale, delle telecomunicazioni e immobiliare. I sigilli riguardano quote societarie e complessi aziendali, e altri beni, in Lombardia, Lazio, Campania e anche in Svizzera.

Sequestrate 16 vetture; una moto; 128 immobili nel Casertano; 19 nel Napoletano; 2 nel Frusinate; 6 a Gaeta (Latina); 1 nell'Avellinese; 8 tra Roccaraso e Pescocostanzo (L'Aquila) e uno in Svizzera. Il provvedimento di sequestro è stato emesso dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere: l'imprenditore - accusato di avere illecitamente accumulato patrimoni attraverso reati economico-finanziari - risulta coinvolto, tra il 2005 e il 2017, in procedimenti penali anche per l'accusa di truffa aggravata con l'acquisizione di fondi pubblici, appropriazione indebita e delitti tributari per evasione fiscale e per uso di fatture per operazioni inesistenti.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information