Ad appena 19 anni aveva già messo in piedi un cospicuo giro di spaccio di marijuana a Caserta; e per le strade cittadine si muoveva a bordo di una Smart per spostarsi velocemente da una parte all'altra e poter magari sfuggire alle forze dell'ordine. Alla fine lo ha "beccato" la Polizia di Stato che gli ha sequestrato quasi 140 grammi di "erba". Il giovane pusher è stato posto ai domiciliari su ordine del sostituto procuratore di Santa Maria Capua Vetere.

Tutto è iniziato quando un'auto della Squadra Volante della Questura di Caserta ha notato il 19enne a bordo di una Smart For-Two gialla, in compagnia di un amico coetaneo, che era alla guida. La vettura era ferma nel traffico, ma alla vista della polizia, il giovane al volante ha subito accelerato la marcia. E' iniziato un inseguimento protrattosi per qualche centinaio di metri fino al Rione Vanvitelli, dove la Smart è stata fermata; prima però il 19enne al lato del passeggero ha gettato un borsello marrone, subito recuperato dagli agenti. All'interno vi erano quasi 30 grammi di marijuana, divisi in 22 dosi pronte alla venduta; nell'abitazione del ragazzo sono stati poi trovati, nell'armadio della camera da letto, altre 43 dosi per 111 grammi, oltre ad un bilancino digitale di precisione e 49 bustine di cellophane vuote usate solitamente per contenere lo stupefacente.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

stoccata.jpg

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information