I Carabinieri della Stazione di San Cipriano d’Aversa, in quel centro, hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di un quarantanovenne di Casapesenna responsabile di maltrattamenti contro familiari e conviventi e lesioni personali aggravate nei confronti della moglie. L’uomo si è reso altresì responsabile di violazioni delle prescrizione imposte dalle misure cautelari dell’allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa e del divieto di dimora nel comune di San Cipriano d’Aversa, rispettivamente emesse dalla competente autorità giudiziaria ad agosto e settembre di quest’anno. I militari dell’Arma, a seguito delle denunce sporte dalle vittime hanno raccolto gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell’arrestato che, con condotte perduranti, per anni, aveva offeso e malmenato la moglie, le aveva provocato la rottura del timpano e, utilizzando un coltello, una ferita al ginocchio sinistro. Durante il periodo in cui la donna era incinta il marito l’aveva anche colpita con un calcio all’addome.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information