Il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha assolto dalle accuse di stalking, violenza sessuale e sequestro di persona, "perché il fatto non sussiste", un uomo di 50 anni, Giuseppe Mandato, responsabile dell'isola ecologica nel comune di Maddaloni . Mandato venne arrestato nel settembre del 2014 dai carabinieri dopo le numerose denunce presentate dall'ex amante che lo accusava di averla più volte violentata, picchiata e tenuta sotto sequestro in una roulotte all'interno dell'isola ecologica. La donna raccontò anche che in un'occasione, Mandato, la prelevò con la forza dal luogo di lavoro per condurla in una zona periferica di Maddaloni, in località Ponti della Valle, dove l'ha denudò e la percosse con calci e pugni lasciandola tramortita al freddo per ore. Mandato, difeso dall'avvocato Mario Mangazzo, rimase quattro mesi agli arresti domiciliari. Determinante per la decisione del collegio - presieduto da Roberta Carotenuto - la deposizione in aula della donna che ha confermato le violenze subite facendo però confusione su date e luoghi dei fatti e rispondendo spesso con "non ricordo". Dal dibattimento è poi emerso il rancore che la donna nutriva per l'imputato, dopo che quest'ultimo l'aveva lasciata.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information