Errore
Pin It

Continue il lavoro della magistratura per ricostruire le vicende legate al l'inchiesta che ha coinvolto,  tra gli altri,  il presidente della Provincia di Caserta Angelo Di Costanzo. Ieri è stata ascoltata la senatrice Maria Rosaria Rossi chiamata a smentire l'ipotesi che Di Costanzo fosse stato candidato alla Provincia per saldare un vecchio debito di gioco con il fratello. La Rossi dopo il legittimo impedimento esercitato nelle scorse settimane si è fatta accompagnare da un avvocato.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information