Pin It

Dopo la morte di un 48enne il 26 agosto scorso nello spiazzale antistante a una chiesa nella frazione di Lentace, comune di San Martino Sannita erano partite le indagini. Una morte che il medico legale dichiarò compatibile con un'ipotesi di overdose. Nell'auto infatti era stata ritrovata della cocaina. I carabinieri della stazione di San Giorgio avevano iniziato subito dopo il ritrovamento del corpo una serie di indagini per risalire allo spacciatore. Sono così risaliti a un giovane beneventano “noto nel locale ambiente droga - secondo quanto riferiscono gli inquirenti - perché molto molto attivo e conosciuto tra gli spacciatori”. Nel pomeriggio di ieri, mentre lo tenevano d'occhio, hanno notato che il pusher 25enne faceva strani movimenti attorno al muretto che circondava il giardino di casa.

I militari hanno deciso di far scattare, dunque, il blitz. Sono stati sequestrati: 100 grammi di cocaina, suddivisa in undici involucri dal peso di circa nove grammi cadauno ritrovati nel muretto del giardino; 6 grammi di cocaina in un unico involucro rinvenuto nel vano scala del palazzo; un grammo di cocaina ed un bilancino di precisione occultati nel divano di casa; polvere bianca tipo mannite utilizzata per il confezionamento delle singole dosi, rinvenuta nell'abitazione insieme a vari ritagli di cellophane trasparente e la somma contante di 19.980 euro ritenuta provento di spaccio. Il sostituto procuratore Toscano, che ha coordinato le indagini, ha disposto che il 25enne fosse arrestato e condotto presso la casa circondariale di contrada Capodimonte.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information