Il pm Maria Scamarcio e il Procuratore aggiunto di Benevento Giovanni Conzo, con i carabinieri del Ris, si sono recati a San Salvatore Telesino (Bn) dove il 19 giugno dello scorso anno fu ritrovato il cadavere di Maria, la bimba rumena morta annegata in circostanze misteriose e che, dopo l'autopsia, risultò essere stata oggetto di violenza carnale. Il sopralluogo è stato disposto per l'esecuzione di alcuni accertamenti tecnici





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information