L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno ha terminato gli esami sui primi campioni di vegetali prelevati nell’area interessata dall’incendio verificatosi presso l’azienda ICS Spa, situata nella zona industriale località Pianodardine del comune di Avellino, per monitorare i livelli di diossina e i PCB-diossina simili. Gli esiti analitici evidenziano che i campioni presi in esame fino ad ora sono al di sotto dei livelli di azione previsti dalla normativa europea e, pertanto, non destano preoccupazione per eventuali ricadute sulla salute della popolazione. “Questa mattina, inoltre, sono stati consegnati altri campioni presso il laboratorio per le diossine dell’IZSM prelevati in altri punti previsti dal piano di controllo dell’area interessata dall’incendio” spiega Antonio Limone, direttore generale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno. “I controlli proseguiranno verificando tutte le fasi della catena alimentare, come produzioni agricole e zootecniche”, conclude.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information