Quando gli operatori del 118 sono hanno trovato in una casa di Cervinara una donna di 30 anni nel bagno priva di sensi e il bambino in ipotermia. La ragazza si trovava ospite da alcuni parenti che, in base alle prime informazioni prese dalla polizia, erano all'oscuro della gravidanza. La 30enne ha partorito in casa e ha adagiato il neonato, avvolto in un asciugamano, su un balcone. I sanitari hanno immediatamente trasportato madre e figlio all'ospedale Rummo di Benevento dove si trovano attualmente ricoverati: la donna sta bene; il piccolo si trova in osservazione nel reparto di terapia intensiva neonatale.

Un parto in casa, una vicenda dai contorni poco chiari sulla quale indagano le squadre mobili di Benevento, Avellino e il commissariato di Cervinara per ricostruire l'esatta dinamica dei fatti.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information