Furto aggravato: è questa l’accusa di cui dovranno rispondere tre persone, di età compresa tra i 30 ed i 65 anni, denunciate dai Carabinieri della Stazione di Montoro Superiore.
L’indagine prende spunto dalla segnalazione da parte del responsabile di un supermercato di Montoro, dopo essersi accorto di alcuni inspiegabili ammanchi, in particolare di intere forme di formaggio e prosciutti. Grazie all’attività sviluppata dai militari dell’Arma, estrinsecatasi attraverso tradizionali servizi di osservazione e controllo, l’acquisizione di utili informazioni nonché lo sviluppo delle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza, si addiveniva all’identificazione dei presunti responsabili. Si tratta di due dipendenti che, durante l’orario di minor affluenza di clienti, prelevavano la merce dal deposito, la portavano all’esterno e la caricavano a bordo dell’autovettura del terzo complice. A seguito di perquisizione effettuata presso l’abitazione di quest’ultimo, i Carabinieri rinvenivano e recuperavano parte della refurtiva, che è stata restituita all’avente diritto, nonché la somma di 250 euro, probabile provento ottenuto dalla vendita clandestina. Messi alle strette dinanzi alle evidenze emerse, a carico dei tre soggetti (due di Montoro ed uno di Mercato San Severino) è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information