Prosegue l’azione dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Avellino, costantemente impegnati nel capillare controllo teso a garantire sicurezza e rispetto della legalità sui luoghi di lavoro, ancora troppo sovente scenari di incidenti le cui conseguenze sono rese maggiormente tristi dal fatto che il più delle volte risultano corollario del mancato rispetto di normative e procedure di sicurezza. Lavoratori privi di regolare assunzione e violazione delle norme sulla tutela della libertà e dignità dei lavoratori: questo è emerso da un controllo effettuato, unitamente ai colleghi del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Avellino, presso una lavanderia industriale del capoluogo irpino. All’esito dell’accertamento è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Avellino a carico del responsabile della ditta ove veniva utilizzato un impianto di videosorveglianza per il controllo a distanza dell’attività dei lavoratori, privo di autorizzazione. Sono state altresì contestate violazioni penali e amministrative per un importo di oltre 10mila euro ed adottato un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale per aver impiegato tre lavoratori privi di regolare assunzione. Tali controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni nell’intera provincia.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information