E' un 35 enne disoccupato l'uomo che diede fuoco all'auto del sindaco di Montoro (Avellino), Mario Bianchino. E' stato identificato dai carabinieri nel corso delle indagini, coordinate dalla Procura di Avellino, scattate all'indomani dell'atto vandalico, consumato nella notte tra il 19 e il 20 aprile scorsi. Nei suoi confronti, il Gip del Tribunale di Avellino ha emesso una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari. Secondo gli investigatori, l'uomo avrebbe agito per ritorsione nei confronti del sindaco, per presunte promesse non mantenute di aiuto economico. Nelle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza di alcuni esercizi pubblici, si vede l'uomo prelevare della benzina dal serbatoio del proprio mezzo agricolo e avviarsi a piedi verso l'abitazione del sindaco, nei pressi della quale era parcheggiata l'auto. Giunto sul posto ha cosparso di benzina il veicolo e con l'accendino ha dato fuoco per poi dileguarsi rapidamente. Le indagini continuano per individuare i responsabili di un altro episodio intimidatorio nei confronti di Bianchino: nei mesi scorsi, un incendio doloso danneggiò parte le strutture di una villetta in costruzione di proprietà del sindaco.





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information