Prosegue l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, quotidianamente impegnati nel capillare controllo del territorio teso a garantire rispetto della legalità finanche sui luoghi di lavoro, ancora troppo sovente scenari di incidenti le cui conseguenze sono rese maggiormente triste dal fatto che il più delle volte risultano corollario del mancato rispetto di normative e procedure di sicurezza. Nell’ambito di tali servizi, i Carabinieri della Stazione di Montella, unitamente a personale dell’Ispettorato del Lavoro di Avellino, procedevano al controllo di vari cantieri edili. A cadere sotto la lente del personale operante, i lavori per la realizzazione di un’abitazione privata e quelli per la ristrutturazione di alcuni appartamenti. Tali opere erano state affidate a tre imprese edili i cui rappresentanti legali sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Avellino perché ritenuti responsabili di alcune violazioni delle norme di cui al D.Lgs. 81/2008. In particolare, veniva loro rispettivamente contestato: - la mancata realizzazione di un’adeguata recinzione, idonea ad impedire l’accesso agli estranei alle lavorazioni; - l’omessa attuazione delle previste misure di sicurezza (parapetti e tavole fermapiede e sbarramenti), per evitare cadute in corrispondenza di aperture, solai o piattaforme di lavoro; - l’allestimento di un ponteggio privo dei prescritti requisiti di sicurezza. Per poter riaprire i cantieri i tre imprenditori dovranno adempiere alle prescrizioni imposte, sanando la carenza dei previsti requisiti di sicurezza.





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information