Anziché portare i rifiuti in discarica li aveva trasportati e sversati per poi utilizzarli per i lavori di ricomposizione morfologica dell’alveo di un torrente, ma è stato scoperto e denunciato dai Carabinieri della Stazione di Solofra. Prosegue l’azione dei militari del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino quotidianamente impegnati nella capillare attività di controllo del territorio tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità. Questa volta, a finire sotto l’attenta lente degli uomini dell’Arma, è stato un episodio di illecito ambientale posto in essere da un uomo, 50enne titolare dell’impresa edile, che aveva deciso di utilizzare alcuni metri cubi di materiale di risulta (tra cui mattonelle, travetti, cemento e detriti provenienti da lavori di scarificazione di manto stradale e terreno da riporto), trasportati anziché in discarica presso l’argine del torrente. L’area oggetto dell’indebita condotta, avente una superficie di circa 100 m2, è stata posta sotto sequestro e messa in sicurezza mentre per l’uomo, inchiodato alle proprie responsabilità dalle evidenze del reato, scattava il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino in quanto ritenuto responsabile di attività di gestione di rifiuti non autorizzata.





Leggi anche:


Cerca in google

 

stoccata.jpg

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information