Prosegue l’attività dell’Arma in Irpinia, finalizzata a garantire sicurezza e rispetto della legalità. I militari della Stazione di Serino, durante un’attività di vigilanza volta alla repressione dei reati ambientali nel comprensorio del Parco Regionale Monti Picentini, procedevano al controllo di un 65enne di Montella. Nel corso dell’attività venivano rinvenute e sottoposte a sequestro circa cinque quintali di legna di faggio, una motosega, un’ascia ed una giubba verde con logo del Corpo Forestale dello Stato. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, in precedenza era stato sorpreso dalle Guardie Ambientali mentre, in area protetta, tagliava delle piante di faggio. In tale occasione, ripreso dagli operanti, impugnando l’ascia li minacciava per poi darsi alla fuga. Veniva altresì sorpreso in cerca di tartufi con addosso la giubba del Corpo Forestale dello Stato: in detta circostanza si qualificava come appartenente all’Ente. Alla luce delle evidenze emerse, per il 65enne è dunque scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, poiché ritenuto responsabile di danneggiamento, furto di legna in assenza di autorizzazione in area protetta, usurpazione di titoli e minacce aggravate.





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information