Gli uomini del Noe dei Carabinieri hanno sequestrato, su richiesta della Procura di Avellino, l’impianto di depurazione delle acque reflue nel comune di Salofra, facente parte del complesso depurativo Alto Sarno. Il gip ha riconosciuto il humus dei reati di inottemperanza alle prescrizioni del decreto di autorizzazione alle emissioni in atmosfera e gettito di cose donne a molestare le persone. All’esito degli accertamenti, anche sollecitati dai cittadini, veniva evidenziata l’assenza di accorgimenti volti a contenere le emissioni diffuse entro i valori limiti.





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information