I Carabinieri della Stazione Forestale di Summonte, nel corso di controlli eseguiti in località montana del Comune di Mercogliano, hanno riscontrato una gestione illecita di rifiuti speciali. L’attività investigativa posta in essere dai militari ha permesso di risalire, tramite gli indizi presenti su quei rifiuti abbandonati, alla ditta edile il cui titolare è stato deferito alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, poiché ritenuto responsabile di gestione e smaltimento illecito di rifiuti. L’area boschiva interessata dall’abbandono di tali rifiuti, ricadente di un Sito di Interesse Comunitario (S.I.C.) e pertanto di particolare pregio paesaggistico ambientale, è stata posta sotto sequestro. Gli stessi militari nei giorni scorsi avevano individuato, sempre nel comune di Mercogliano, su una superficie di circa 50 metri quadrati, un analogo abbandono incontrollato di rifiuti, risultati tutti combusti. L’attività effettuata dai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Summonte si inserisce in una più ampia campagna mirata di controlli preventivi intrapresi su scala provinciale dal Gruppo Carabinieri Forestale di Avellino, tesi alla salvaguardia degli smaltimenti illeciti di rifiuti a tutela soprattutto delle aree protette e vincolate paesaggisticamente.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information