Breve tregua del maltempo in provincia di Avellino, dopo le abbondanti nevicate che la scorsa notte hanno interessato soprattutto il territorio montano dell'Alta Irpinia. In vista di una nuova perturbazione, prevista a cominciare dalla tarda serata di oggi, l'Unità di crisi insediata presso la Prefettura di Avellino ha disposto una serie di interventi preventivi, in relazione a cali termici e alla conseguente formazione di ghiaccio, a cominciare da quelli relativi alla percorribilità di strade statali e provinciali. In mattinata, sull'Ofantina bis, che collega Avellino all'Alta Irpinia, sono scattate chiusure parziali del tratto a causa di tir finiti di traverso sulla carreggiata. Nessun disagio, ma inviti alla prudenza, per chi percorre il tratto irpino dell'A16 Napoli-Canosa. Scuole chiuse anche oggi ad Avellino e in gran parte della provincia, chiusure che nelle prossime ore potrebbero essere confermate anche per la giornata di domani. Si registrano anche, a macchia di leopardo, interruzioni delle forniture idrica in diversi comuni irpini, per guasti provocati dalle basse temperature che hanno interessato diverse stazioni di sollevamento. Numerosi anche i disagi nelle zone periferiche di Avellino, dove gli spazzaneve del comune non sono ancora intervenuti: sono 200 i chilometri di strade che ricadono sotto la competenza del comune di Avellino. Dieci i mezzi che stanno operando da domenica scorsa, mentre, come fa sapere l'assessore ai Lavori pubblici, Costantino Preziosi, le risorse messe a disposizione per fronteggiare l'emergenza, circa 80 mila euro, sarebbero in pratica esaurite.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information