Un lavoratore privo di regolare assunzione ed omissioni in materia di sicurezza sul lavoro: questo è lo scenario emerso da un controllo effettuato presso un cantiere dai Carabinieri della Stazione di Pietrastornina, che hanno operato congiuntamente al personale della Direzione Provinciale del Lavoro di Avellino. Prosegue l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, quotidianamente impegnati nel capillare controllo del territorio teso a garantire rispetto della legalità finanche sui luoghi di lavoro, ancora troppo sovente scenari di incidenti le cui conseguenze sono rese maggiormente triste dal fatto che il più delle volte risultano corollario del mancato rispetto di normative e procedure di sicurezza. A carico di due imprese operanti all’interno del citato cantiere venivano riscontrate delle irregolarità sotto il profilo della sottoposizione a sorveglianza sanitaria dei lavoratori destinati a mansioni classificate “a rischio” nonché per l’assenza di servizi igienici. Alla luce di quanto accertato per i due imprenditori irpini è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo. Nel corso del servizio, veniva altresì accertato l’impiego di un lavoratore privo di regolare assunzione. Contestate prescrizioni e sanzioni amministrative per un importo complessivo di circa 6.500 euro.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information