Permane alta e costante l’attenzione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino nella pianificazione ed attuazione dei servizi finalizzati anche all’accertamento di violazioni connesse alla tutela dell’ambiente e della salute pubblica nonché all’illecita gestione di rifiuti speciali pericolosi nella fase di recupero, deposito e smaltimento. Ennesima operazione condotta nella giornata di ieri dai Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano: nello specifico in Altavilla Irpina, i Carabinieri del locale Comando Stazione hanno rinvenuto in un capannone industriale un consistente quantitativo di lastre di fibrocemento contenente amianto (eternit), composto considerato altamente cancerogeno, accatastate su quindici pedane in legno in attesa di essere smaltite senza le previste procedure. L’intera area è stata sottoposta a sequestro preventivo e l’amministratore della ditta deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, ritenuto responsabile di gestione non autorizzata di rifiuti speciali pericolosi nella fase di deposito e smaltimento. Sono in corso indagini al fine di verificare la provenienza del materiale pericoloso. Sul posto verranno altresì eseguite verifiche da parte di personale specializzato dell’ARPAC di Avellino per il prelievo di frammenti al fine di espletare successive analisi di laboratorio per la caratterizzazione.





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information