I Carabinieri della Compagnia di Baiano, nel corso di mirati servizi finalizzati a prevenire e reprimere i reati in materia di stupefacenti, hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria un 30enne di Forino ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, i Carabinieri della Stazione di Forino, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Cinofili di Sarno, dopo diversi servizi di osservazione e controllo, nella giornata di ieri eseguivano una perquisizione domiciliare presso abitazione del giovane, già noto alle Forze dell’Ordine. Quando i Carabinieri hanno bussato alla porta, il predetto, resosi conto della scomoda presenza, tentava di intralciare in ogni modo l’operato dei militari, arrivando financo a “sfidare” gli stessi a trovare sostanze di qualsivoglia natura nella sua abitazione come prova della sua “buona fede”. Ma i militari, non credendo a quelle parole, procedevano al controllo rinvenendo, occultati all’interno di un cassetto della cucina, circa 20 grammi di hashish, già suddiviso in dosi, confezionate in bustine di cellophane. Nel corso della medesima attività veniva altresì rinvenuto un bilancino di precisione verosimilmente utilizzato per il confezionamento delle dosi. Alla luce delle evidenze emergenti, il pregiudicato è stato quindi deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information