Percepiva la pensione della madre morta ma la pratica scorretta e penalmente perseguibile, è stata scoperta dai militari dell’Arma e per la donna è scattata la denuncia. Ad attivarsi nelle indagini sono stati i Carabinieri della Compagnia di Montella che hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria una 40enne di Torella dei Lombardi. Per lei l’accusa è di truffa e appropriazione indebita. Al termine dell’attività di indagine, i militari della Stazione di Torella dei Lombardi hanno accertato che per mesi la donna ha continuato a percepire la pensione destinata alla madre, della quale aveva omesso di comunicare il decesso. Ma tale condotta è finita sotto la lente dei Carabinieri che dopo aver effettuato alcune verifiche ed accertamenti bancari, hanno scoperto la truffa deferendo la donna in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo. Al termine del procedimento, se riconosciuta colpevole dovrà restituire le somme indebitamente percepite più gli interessi legali maturati. Ed oltre alla sanzione amministrativa avrà anche la sanzione penale. I Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, in stretta collaborazione con INPS e uffici anagrafe dei comuni, continueranno ad effettuare riscontri finalizzati ad accertare eventuali altri casi simili. Un illecito purtroppo non raro, doppiamente riprovevole perché colpisce le casse dello Stato riducendo i fondi per coloro che sono veramente in stato di indigenza.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information