I Carabinieri della Compagnia di Montella, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo del rispetto della normativa in materia di armi e munizioni ai sensi del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria una persona ritenuta responsabile di detenzione illegale di armi e munizioni. Numerosi sono stati i controlli effettuati a coloro che detengono armi; effettuate altresì varie perquisizioni per la ricerca di armi clandestine. Le attività poste in essere hanno confermato che la maggior parte dei titolari di licenza di porto e detenzione di armi sono risultati in regola con la normativa vigente. In un caso, invece, sono state riscontrate delle irregolarità che hanno permesso di sequestrare due fucili di caccia, una pistola ed una ventina di munizioni. In particolare, durante tali controlli i Carabinieri della Stazione di Paternopoli accertavano che un pensionato di San Mango sul Calore deteneva illegalmente una pistola calibro 7.65 e due fucili da caccia calibro 16 con relativo munizionamento, nonostante l’inibizione decretata dalla Prefettura di Avellino. Non avendo ottemperato a quanto disposto, i Carabinieri hanno pertanto proceduto al sequestro, denunciando il responsabile alla Procura della Repubblica di Avellino in quanto ritenuto responsabile del reato di detenzione abusiva di armi e munizioni. Avellino, 22 luglio 2016.





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information