Un giovane profugo di 19 anni, originario della Nuova Guinea, è morto per sospetta meningite nel reparto malattie infettive dell'ospedale "Moscati" di Avellino. Il giovane, ospite di un centro di accoglienza dell'Irpinia, era arrivato stamattina al Pronto Soccorso del nosocomio irpino in gravi condizioni.

Secondo Nicola Acone, direttore dell'Unità malattie infettive del "Moscati", c'è "il sospetto che a causare il decesso sia stata una forma fulminante di meningo­encefalite batterica". Sono scattati subito i protocolli sanitari previsti, a cominciare dalla individuazione delle persone che sono state a contatto con la vittima negli ultimi giorni. Le attività di prevenzione verranno svolte, per competenza, dalle strutture medico­sanitarie della Asl di Avellino.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information