I Carabinieri della Compagnia di Ariano Irpino, hanno eseguito un’ordinanza di misura cautelare del divieto di avvicinamento, nei confronti di un 30enne del tricolle, resosi responsabile di continue molestie, minacce e pedinamenti nei confronti di una 20enne di cui si era probabilmente invaghito. La Procura della Repubblica di Benevento, condividendo i risultati investigativi dei Carabinieri operanti, ha richiesto il provvedimento cautelare suindicato nei confronti del giovane che, anche di fronte alle richieste di una 20enne di interrompere le condotte minacciose e moleste, continuava con modi oppressivi e persecutori concretizzatisi anche con appostamenti nei luoghi solitamente frequentati dalla ragazza. Inoltre il citato comportamento vessatorio, aggravatosi nel corso degli ultimi 3 mesi, aveva generato nella vittima un timore sempre crescente tanto da modificare radicalmente le proprie abitudini di vita; la ragazza aveva addirittura paura di uscire di casa da sola. Il provvedimento di allontanamento odierno, emesso dall’Autorità Giudiziaria e che vieta al soggetto interessato di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla vittima, è solo l’ultimo in ordine di tempo ma va ad aggiungersi agli altri numerosi analoghi provvedimenti scaturiti dall’attività quotidiana del Comando Provinciale dell’Arma, sempre particolarmente sensibile nei confronti delle vittime vulnerabili e dei reati di genere.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information