Proseguono i controlli nelle strade della movida da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, ininterrottamente impegnati in un’operazione preventiva finalizzata a garantire sicurezza e legalità al movimento giovanile, sempre meritevole di attenzione come dimostrano le risultanze operative emergenti al termine delle attività. Durante l’ultimo fine settimana i Carabinieri della Compagnia competente sul Capoluogo irpino hanno perlustrato ad ampio raggio, sia sulla città che sulle località del circondario, i luoghi maggiormente interessati dal fenomeno, puntando l’attenzione sia alla sicurezza stradale che alla prevenzione dei reati. L’attività di prevenzione svolta attraverso il controllo alla circolazione stradale ha portato al deferimento di 8 persone trovate in mezzo al traffico serale alla guida di veicoli sprovvisti del prescritto titolo autorizzativo poiché mai conseguito ovvero loro revocato. Sono state oltre 150 le autovetture controllate e 300 le persone identificate. A seguito di tali controlli si procedeva a sottoporre a fermo amministrativo 13 veicoli per mancanza di copertura assicurativa ed al ritiro di 6 carte di circolazione per inosservanza delle prescrizioni inerenti la revisione periodica. Anche il fronte della prevenzione al fenomeno delle stragi del sabato sera ha visto i Carabinieri particolarmente attivi nel sottoporre ad accertamenti etilometrici i conducenti, per 2 dei quali è scattato il deferimento in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza mentre 6 sono state le persone che, trovate in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti principalmente del tipo hashish e cocaina, sono state segnalate all’Autorità Amministrativa ai sensi dell’articolo 75 del D.P.R. 1990, nr.309. Alla Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Dr. Rosario Cantelmo è stata altresì deferito un 42enne sottoposto agli arresti domiciliari che, nel corso di un rituale controllo, è stato sorpreso senza giustificato motivo all’esterno della propria abitazione. Per quanto concerne infine l’attività di contrasto ai reati predatori, i Carabinieri hanno complessivamente avanzato 8 proposte per l’emissione della misura di prevenzione del Rimpatrio con Foglio di Via Obbligatorio a carico di altrettanti individui tutti gravati da precedenti di polizia principalmente per reati contro il patrimonio e provenienti da fuori provincia.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information