Per tre anni, a partire dal 2012, ha percepito la pensione di invalidità e l'indennità di accompagnamento dall'Inps, senza averne diritto. Il falso invalido, un 41enne originario della provincia di Napoli, è stato smascherato dai carabinieri della Compagnia di Sant'Angelo dei Lombardi che attraverso una serie di controlli incrociati con l'istituto di previdenza e la Asl di Avellino hanno scoperto la truffa. L'uomo era stato riconosciuto invalido al cento per cento e, per questo, beneficiava anche della indennità di accompagnamento. Finora era sfuggito all'obbligo di sottoporsi alle visite annuali di verifica attraverso continui cambi di residenza tra la provincia di Napoli e quella di Avellino. Dovrà rispondere di truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato e restituire la somma di 30 mila euro, indebitamente percepita in questi anni dall'Inps.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information