È stato rimesso in libertà il dipendente del comune di Avellino, arrestato su ordine di fermo giudiziario della Procura di Avellino, con l'accusa di concorso in corruzione. Insieme al responsabile del settori alloggi, arrestato a sua volta, avrebbero favorito un occupante abusivo in cambio di 2.700 euro. Il Gip del Tribunale di Benevento ha respinto la richiesta di conferma dell'arresto da parte della Procura avellinese, motivate con il pericolo di fuga e l'inquinamento delle prove. Il dipendente comunale era stato arrestato venerdì scorso nella sua abitazione di Montesarchio. Resta in carcere l'altro indagato, arrestato a Milano, dove si trovava in visita all'Expo, in attesa dell'interrogatorio di garanzia.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information