Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Baiano, nell’ ambito dei servizi finalizzati al contrato dei reati in materia di armi, munizioni e materiale esplodente, hanno rispettivamente tratto in arresto e denunciato due persone del posto, per detenzione illegale ed omessa custodia di armi. Di tali provvedimenti ne veniva data notizia alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore dott. Rosario Cantelmo. In particolare i militari della Stazione di Montoro Inferiore, a seguito di una consistente attività info-investigativa, alla luce dei diversi episodi criminali verificatisi negli ultimi tempi, caratterizzati dall’ impiego di armi da fuoco, hanno: tratto in arresto un pregiudicato 45enne del posto perché a seguito di una perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di una pistola cal. 6.35 con matricola abrasa e relativo caricatore inserito con alcune cartucce introdotte all’intero. L’ arma era ben lubrificata e pronta all’ uso e alcune cartucce cal. 7.65. Deferito in stato di libertà una persona 23enne del posto, perché all’ interno della propria abitazione veniva rinvenuto quanto segue: una spada tipo “katana”, lunga 90 cm, ben affilata; 2 pugnali con lama a doppio taglio, della lunghezza rispettiva di 40 e 35 cm; un coltello tipo “a farfalla”, con lunghezza di cm. 35; un machete con lunghezza di cm. 50; diverse cartucce a “palla ad elica”, calibro 16; un contenitore in vetro contenente gr. 30 di polvere da sparo. Quanto scoperto, veniva sottoposto a sequestro penale. La persona tratta in arresto, veniva condotta in caserma e, al termine degli accertamenti previsti, trattenuta per il giudizio direttissimo.





Leggi anche:


asips

Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information