Il Comando Provinciale di Avellino, ha predisposto una serie di servizi straordinari per il controllo del territorio della Compagnia di Montella, in occasione delle numerose manifestazioni carnevalesche organizzate in quasi tutti i Comuni dell’Alta Irpinia. L’impiego maggiore di Carabinieri, ovviamente, è stato concentrato in quei paesi che, per le sfilate di carri organizzate, attirano un maggior numero di persone come di Paternopoli, Montemarano, Castelvetere Sul Calore, Castelfranci e Torella de Lombardi. Nei tre giorni della manifestazione, sono stati circa 30 i Carabinieri impiegati per il mantenimento dell’ordine pubblico e della sicurezza pubblica e come deterrente per indurre alla moderazione. L’articolato dispositivo ha, inoltre, permesso di effettuare perquisizioni e controlli, con il risultato di 5 persone denunciate in stato di libertà, 3 patente ritirata, 2 veicoli sequestrati per la successiva confisca ed elevare contravvenzioni per varie violazioni al Codice della Strada, per un importo di alcune migliaia di euro. In particolare, nel corso dei servizi opportunamente predisposti, i mirati controlli posti in essere hanno permesso di deferire 2 persone che si erano messi alla guida dopo con tasso alcolemico 5 volte il massimo consentito: per entrambi, oltre alla denuncia in stato di libertà, gli è stata ritirata la patente e sequestrata la propria autovettura che sarà confiscata Un altro giovane pregiudicato, invece, controllato dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Montella, manifestando chiari sintomi che facevano dedurre un recente uso di sostanze stupefacenti, è stato invitato a sottoporsi agli accertamenti previsti ma questi, ammettendo di avere fatto uso di eroina e cocaina, non ha dato il consenso ed è stato denunciato in stato di libertà. Anche in questo caso ritirata la patente di guida. Intensificati, ancora, i controlli a tutte quelle persone destinatarie di provvedimenti restrittivi della libertà ed in un caso, a Caposele, un pregiudicato, sottoposta alla libertà vigilata è stato denunciato per essere rincasato oltre l’orario consentito. A seguito di alcune perquisizioni, si accertava che un pensionato, eredito un fucile da caccia nel 2008, lo deteneva senza averlo mai denunciata all’Autorità di P.S.. Per questo motivo, la persona è stata denunciata e l’arma sequestrata Infine, a Bagnoli Irpino, i Carabinieri rintracciavano ed arrestavano un pregiudicato destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Costui era stato più volte denunciato dai Carabinieri perché aveva reiteratamente ripetutamente violato di una misura cautelare meno afflittiva cui era stato sottoposto.





Leggi anche:


asips

Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information