ROCCABASCERANA. Prosegue l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, costantemente impiegati in servizi straordinari di controllo del territorio nelle notti del fine settimana, allorquando il colorato fenomeno della movida può richiedere un innalzamento della soglia di attenzione sotto il profilo della sicurezza. Nella nottata odierna, infatti, i militari della Stazione di Roccabascerana hanno tratto in arresto un ventottenne, residente nel piccolo comune irpino, responsabile dei delitti di minacce aggravate e violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. L’uomo, già gravato da precedenti di polizia e dalla citata misura di prevenzione, stava seminando il panico in un esercizio pubblico del posto poiché, armato di coltello ed in evidente stato di alterazione psicofisica, minacciava alcuni avventori per futili motivi. Soltanto il tempestivo arrivo dei Carabinieri ha impedito che la situazione potesse degenerare ed arrivare a conseguenze ben più gravi: il ventottenne, con non poche difficoltà, è stato dapprima disarmato e poi condotto presso la locale Caserma. Alla luce delle evidenze emergenti dalla flagranza di reato nonché da quanto emerso in sede dei consequenziali accertamenti, svolti presso il Comando Provinciale Carabinieri di Avellino, il giovane veniva dichiarato in stato di arresto, su disposizione dalla Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Dr. Rosario Cantelmo.

 

 





Leggi anche:


asips

Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information