Si svolgeranno domani pomeriggio a Calitri, in provincia di Avellino, i funerali di Giuditta Perna, la 27enne studentessa universitaria trovata senza vita giovedì mattina, dopo otto giorni di ricerche, nel fiume Ofanto, tra i comuni irpini di Aquilonia e Monteverde. Il pm della Procura di Avellino, Adriano Del Bene, ha dato l'autorizzazione alla restituzione della salma ai familiari, dopo l'autopsia effettuata ieri nell'ospedale di Sant'Angelo dei Lombardi (Avellino) che ha accertato come causa della morte l'asfissia da annegamento. Secondo quanto emerso, Giuditta si sarebbe suicidata lanciandosi nelle acque del fiume da un'altezza di quindici metri dal ponte di Pietra dell'Oglio. La salma arriverà direttamente dall'ospedale di Sant'Angelo dei Lombardi alla cattedrale di Calitri, dove alle 15 si terranno i funerali, che saranno presieduti dal vescovo della diocesi, monsignor Pasquale Cascio.

 

 





Leggi anche:


asips

Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information