Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Baiano, nel corso di appositi servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in materia di armi, a seguito di attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore dott. Rosario Cantelmo, hanno tratto in arresto un soggetto 59enne del posto per detenzione di arma clandestina. In particolare i militari della Stazione di Avella, durante la nottata, nell’ambito di un’attività di controllo tesa al contrasto dell’illecita detenzione di armi, svolta tra i comuni di Sperone e Baiano, a seguito di perquisizione domiciliare presso l’abitazione della persona summenzionata, rinvenivano all’ interno di un armadio: una carabina ad aria compressa di potenza superiore rispetto ai parametri stabiliti dalla legge, con matricola totalmente abrasa, in modo da impedire eventuali accertamenti da parte delle forze di polizia. Quanto scoperto, veniva sottoposto a sequestro penale. Nel corso della medesima attività, ai sensi dell’ art. 39 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, si provvedeva al ritiro cautelativo di altre armi e munizioni legalmente detenute dal soggetto, quali: 2 fucili; 2 pistole; circa 200 cartucce. Rimane alta e costante l’attenzione dell’ Arma nell’azione di contrasto ai reati in materia di armi e munizioni, svolgendo quotidiani controlli sul tutto il territorio.


 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information