Si svolgeranno domani pomeriggio a Rotondi, in provincia di Avellino, i funerali di Carla Bizzarro, la 23enne musicista morta venerdì sera in un incidente automobilistico sul raccordo stradale che collega Benevento est a Benevento centro. Carla, che come i suoi due fratelli frequentava il Conservatorio 'Nicola Sala' di Benevento, stava tornando a casa alla guida della sua Fiat Punto quando è stata tamponata violentemente da un Suv, condotto da un 37enne di Acerra (Napoli), proveniente da San Giorgio del Sannio (Benevento), e schiacciata contro il guard rail. Il magistrato di turno della Procura di Benevento, Maria Amalia Capitanio, ha disposto la restituzione della salma alla famiglia, dopo gli accertamenti affidati al medico legale, Monica Fonzo. La salma arriverà domani mattina nel piccolo centro della Valle Caudina e i funerali verranno celebrati alle 15 nella chiesa madre dell'Annunziata. La morte della giovane ha destato profonda commozione a Rotondi, 3.600 abitanti al confine con le province di Benevento e Caserta, di cui si è fatto interprete il sindaco, Antonio Russo, che è tra l'altro il medico della famiglia Bizzarro: "Carla aveva un amore particolare per la musica e nonostante la sua ancora giovane età era considerata una promessa per le sue doti non comuni. La sua morte è una tragedia che sconvolge e ferisce tutti noi".

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information