Si apre uno spiraglio per il rientro in Italia per Massimiliano Latorre dopo che la difesa del fuciliere ne ha chiesto il rimpatrio per tre o quattro mesi per motivi di salute dopo l'attacco ischemico subito. Il ministro degli Esteri indiano, Sushma Swaraj, ha assicurato che non ci sarà opposizione a una eventuale decisione in tal senso della Corte. Il tribunale stamani ha esaminato l'istanza ed ha chiesto al governo un parere aggiornando l'udienza al 12 settembre. Nel caso di una concessione del permesso, la Corte porrebbe delle condizioni a garanzia che, si è appreso, l'Italia è pronta ad accettare. La Corte suprema indiana ha esentato Massimiliano Latorre su richiesta della difesa dall'obbligo di firma presso il commissariato di polizia per due settimane per le sue condizioni di salute.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information