Il marchio di caramelle Haribo ha annunciato che non saranno più vendute in Svezia e Danimarca le caramelle di liquerizia a forma di maschera africana, accusate di razzismo. Lo ha deciso la stessa azienda produttrice di dolciumi dopo le proteste dei consumatori scandinavi. Secondo il sito svedese Nyheter24, le polemiche sono cominciate a dicembre: sotto accusa le liquerizie contenute nella confezione 'Skipper mix' della Haribo, che ritraggono maschere tribali africane, asiatiche e dell'America del Sud. Ola Dagliden, di Haribo Svezia, ha spiegato di comprendere le critiche e di ritenere essenziale ''ascoltare la voce dei consumatori''.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information