Papa Francesco ha compiuto in questi giorni diversi passi verso leader e governi interessati dalla crisi siriana. Si parla con insistenza di telefonate e messaggi indirizzati a Assad, Putin e Obama. Secondo il quotidiano argentino Clarin, Francesco avrebbe telefonato "nelle ultime ore" al presidente siriano, Bashar al-Assad, per chiedergli di ridurre il piu' possibile la repressione contro i ribelli e di assumere un atteggiamento piu' conciliante in vista di una soluzione del conflitto.

Secondo Clarin, Papa Bergoglio avrebbe anche contattato alcuni collaboratori della Casa Bianca, tra cui il capo di gabinetto di Barack Obama. Alcune fonti hanno attribuito al capo di gabinetto, il cattolico Denis McDonough, un ruolo decisivo nella scelta del presidente americano di attendere il voto del Congresso Usa prima di lanciare un intervento militare in Siria. Ci sarebbero stati contatti anche tra la Santa Sede e la Francia, l'altro Paese che ha annunciato di voler partecipare a un intervento militare.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information