Non sono in pericolo di vita i due militari italiani rimasti feriti nell'esplosione di un ordigno nei pressi di Farah, in Afghanistan. I due, riferisce una nota dello Stato maggiore della Difesa, sono stati trasportati all'ospedale da campo di Farah.

La nota ricostruisce la dinamica dell'incidente. ''Stamattina alle ore 8.50 locali (06.20 italiane) un convoglio composto da automezzi della Transition Support Unit (Tsu) South e dell'Afghan National Army (Ana) veniva interessato dall'esplosione di un'autovettura civile che causava il ferimento di due militari italiani a bordo di un veicolo tattico del tipo VTLM 'Lince'. La colonna stava muovendo da Farah in direzione Bala Boluk e l'incidente e' avvenuto a circa 20 chilometri da Farah''.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information