"Dio è grande! Impiccate i blogger atei": con questo slogan, scandito a gran voce ritmicamente, centinaia di migliaia di manifestanti islamici, confluiti da ogni parte del Bangladesh sulla capitale Dacca con una "lunga marcia" notturna, hanno chiesto alle autorità la condanna a morte di alcuni attivisti internet che da alcuni anni hanno ingaggiato un braccio di ferro, che di recente ha preso una svolta violenta, con i fondamentalisti.

Quattro di essi erano stati arrestati nei giorni scorsi.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information